Una giornata a Potsdam



Il parco Sanssouci e i suoi palazzi

A circa 30km da Berlino, si trova una bellissima cittadina di 150.000 abitanti, circondata da laghi e fiumi e da un magnifico parco: sto parlando di Potsdam, la capitale del Brandeburgo, famosa in tutto il mondo per la Conferenza di Potsdam che sancì la suddivisione di Berlino in 4 distinte aree di influenza.

Il palazzo dell'Orangerie
Uno scorcio del parco del Sanssouci

Durante la nostra visita di Berlino, io e Antonella abbiamo deciso di dedicare una giornata per visitare Potsdam, i suoi palazzi dichiarati patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, il magnifico parco e il centro storico. Dalla stazione dei treni abbiamo preso un autobus che ci ha portati direttamente al Neues Palais, costruito per rivaleggiare con Versaille e Schönbrunn. Il nostro primo impatto non è stato proprio entusiasmante in quanto, sebbene si tratti di un palazzo maestoso e imponente, non ha la bellezza degli altri palazzi imperiali di Parigi e Vienna. Inoltre sembrava molto sporco, incrostato da anni e anni di riscaldamento a carbone.

Abbiamo rinunciato a visitarne gli interni in quanto dalla guida non sembravano così interessanti (ho poi parlato con altre persone che li hanno visitati e mi hanno confermato che, sebbene belli e piacevoli, non potevano competere con le stanze e gli arredi di Schönbrunn). Abbiamo preferito invece addentrarci nel parco di Sanssouci, un magnifico ed enorme parco, un po' trasandato e spoglio, data anche la stagione (autunno). Lungo il parco abbiamo potuto visitare altri due palazzi molto belli e maestosi: il castello di Orangerie e il castello di Sanssouci, costruito per gli ospiti dell'imperatore. Dietro quest'ultimo si può vedere anche un bellissimo mulino a vento, completamente in legno. La leggenda narra che il sonno dell'imperatore fosse disturbato dal rumore delle pale del mulino e che avesse deciso di distruggerlo. Il proprietario però si era opposto invocando i suoi diritti e minacciando di ricorrere ai giudici e il mulino è ancora al suo posto. In realtà il mulino che si vede è una ricostruzione in quanto l'originale è stato distrutto ma non dall'imperatore.

Il centro storico di Potsdam

La porta di Brandeburgo
Un ottimo panino col wurstel

Usciti dal parco del Sanssouci, ci siamo diretti a piedi verso il centro cittadino di Potsdam, distante poco più di dieci minuti di passaggiata (da non sottovalutare, però, dopo aver attraversato a piedi tutto il parco...). Siamo così entrati nel centro cittadino passando per l splendida Brandenburger Tor, un arco di trionfo. Abbiamo passeggiato lungo la Brandenburger Strasse, una delle vie principali del centro, circondata da bar, birrerie, negozi di souvenir e, ovviamente, da un Mc Donald's...

Abbiamo raggiunto la fine della via dove si erge una chiesa che, ad una prima analisi, sembrava quasi una cattedrale. Una volta dentro, però, ci siamo accorti che era veramente "corta"... piccolina :-) Pazienza. Comunque raggiungere la chiesa ci ha permesso di visitare la parte vecchia di Potsdam con i suoi palazzi rossi. Alla fine di una strada laterale si erge anche la seconda delle tre porte cittadine: la Nauener Tor. Non l'abbiamo raggiunta in quanto veramente provati dalla giornata (abbiamo veramente camminato tutto il giorno!) ma abbiamo preferito sederci in uno dei tanti bar e prenderci una buonissima birra tedesca! Non paghi, ci siamo avvicinati ad uno dei tanti chioschi che offrono wurstel lunghissimi in panini piccolissimi :-)

Verso sera ci siamo incamminati verso la stazione dei treni per ritornare a Berlino senza però visitare tutte le altre attrazioni di Potsdam: l'Alexandrowka, la Casa cinese, la Jägertor, ma soprattutto senza fare una gita in battello nei laghi e nei fiumi che circondano Potsdam :-( Non abbiamo nemmeno potuto visitare la St.-Nikolai-Kirche in quanto erano in corso dei lavori di restauro e la chiesa era chiusa. Pazienza, sarà per la prossima volta..

Informazioni utili per visitare Potsdam

La città di Potsdam dista soli 30km da Berlino ed è facilmente raggiungibile con i treni della S-Bahn. Se avete acquistato i biglietti giornalieri che vi permettono di girare per Berlino, fate attenzione in quanto Potsdam si trova fuori dalle zone A e B di Berlino per raggiungerla è necessario acquistare un biglietto integrativo.

Una volta raggiunta la stazione dei treni di Potsdam, potete prendere un autobus che vi porta fino al Neues Palais, dall'altra parte della città. La stazione degli autobus si trova proprio difronte alla stazione dei treni e, a meno che non abbia capito male e non abbia viaggiato "a gratis", dovrebbe bastare il biglietto del treno con cui avete raggiunto Potsdam.

A Potsdam troverete molti locali in cui pranzare, cenare o semplicemente riposarvi un attimo con un'ottima birra. Tipica di queste zone, ma anche dell'Austria, è la coperta che trovate su ogni sedia di tutti i bar all'aperto per ripararvi dal freddo senza dover rinunciare a sedervi in piazza invece che all'interno del locale :-)